• LOGIN
     

    Autenticazione

    • Utente
    • Password
     

"Come cristiani, non possiamo essere chiusi in noi stessi,
ma sempre aperti agli altri, per gli altri" (Papa Francesco)

Ultime Notizie

I Video di Slaves no More: testimonianze, eventi, la storia dell'Associazione




LIBRI

Celebrazione del Natale 2018
con donne immigrate detenute al CPR di Ponte Galeria (Roma)
24 dicembre 2018






Il  Natale  per  tutti  noi  cristiani  è  un  momento  molto speciale  che  va  preparato  con  cura  e  attenzione.  Il Signore  Gesù  viene,  realmente  viene  ad  abitare  nel cuore di ciascuno e soprattutto di chi è solo,  indifeso, povero ed emarginato. Celebrare la venuta dell'Emmanuele, del Dio con noi assieme alle donne di Ponte Galeria è stato un momento atteso, preparato e soprattutto  vissuto  con  grande  intensità,  emozione,  e gioia. Il momento di preghiera che abbiamo  celebrato insieme ha toccato i cuori di ciascuna di noi, suore e donne ospiti del centro; abbiamo pregato le une per le altre e tutte insieme per il mondo intero. Porto scolpito nel mio cuore  le  espressioni  dei  diversi  volti  scanditi  da  sentimenti  di  gioia,  espressioni  di tristezza, lacrime, sorrisi e pianti! Il Natale è la festa della famiglia e noi abbiamo vissuto questo momento come una grande famiglia che abbraccia tanti paesi quanti la nostra provenienza. Ma, che cosa rende possibile il nostro incontro se non l'esperienza di un Dio che per primo ci ha amati, ci ha incontrati e ci ha salvati!

La benedizione di Gesù bambino è stato un altro momento molto speciale di questo giorno. Cristiane e no, tutte le donne hanno accolto con grande riverenza e stupore, con gioia e con amore il Bambino Gesù. Mentre mons. Scotti, venuto appositamente dal  Vaticano  per  celebrare  il  Natale  con  le  nostre donne  e  portare  la  benedizione  di  Papa  Francesco, consegnava il Bambino Gesù nelle loro mani, sul volto di  ciascuna  donna  si  poteva  leggere  il  vissuto  che custodiva nel proprio cuore. In un silenzioso dialogo di  amore  hanno  sicuramente  riconsegnato  a  Gesù Bambino  la  loro  vita,  le  sofferenze  del  momento presente e le attese del domani anche se ancora sconosciuto e assai incerto.

A Gesù Bambino anche noi 20 religiose presenti, appartenenti a 16 diverse congregazioni e provenienti  da  diversi  paesi  di  tutto  il  mondo abbiamo affidato la vita di ciascuna di loro e delle loro famiglie.


    


Tutto quello che abbiamo vissuto in questo giorno lo dobbiamo alla misericordia di Dio ma anche alla generosità di tante persone  che, in un modo o nell'altro, hanno fatto possibile questo momento.

In modo particolare ricordiamo con riconoscenza i bambini di alcune scuole che ci hanno donato i loro “pelushe” che tanto hanno rallegrato le nostre donne.
 
Il Signore Gesù vi benedica e vi custodisca tutti nel suo amore!!! Buon Natale!!!
(Sr. Mihalea Balauca delle Suore della Provvidenza)


(La squadra di religiose di Ponte Galeria)
Santo Natale 2018