• LOGIN
     

    Autenticazione

    • Utente
    • Password
     

"Come cristiani, non possiamo essere chiusi in noi stessi,
ma sempre aperti agli altri, per gli altri" (Papa Francesco)

Ultime Notizie

I Video di Slaves no More: testimonianze, eventi, la storia dell'Associazione




LIBRI

23 agosto – Giornata della memoria del commercio degli schiavi
e della sua abolizione
27 agosto 2018

La “Giornata internazionale per la commemorazione del commercio degli schiavi e della sua abolizione“ fu istituita dall’Unesco nel 1998, nel 150° dell’abolizione della schiavitù da parte di Parigi, e celebrata nel giorno anniversario della Rivolta di San Domingo (Haiti), 1791, quando, durante una cerimonia vodu, scoppiò la prima grande insurrezione di schiavi neri della storia.

«L’insurrezione di Santo Domingo ha scosso in modo radicale e irreversibile il sistema schiavista, ed è stata all’origine del processo di abolizione della tratta negriera transatlantica». (Kōichirō  Matsuura, ex direttore generale Unesco)



 

-------


Un invito a non dimenticare e a impegnarci nella lotta alle nuove forme di schiavitù


Il 23 agosto si celebra in tutto il mondo la Giornata internazionale di commemorazione della tratta degli schiavi e della sua abolizione.


La data è stata scelta in ricordo della notte tra il 22 e il 23 agosto 1791, quando a Santo Domingo iniziarono le rivolte, al comando di Toussaint Louverture, il primo generale nero della storia, che aprirono la strada verso l'abolizione della tratta atlantica degli schiavi. Fu quella la prima vittoria degli schiavi contro i propri oppressori. 


Perché una tragedia simile, che ha costretto milioni di persone a sradicarsi dalla propria terra ed essere deportati nelle condizioni più disumane, rimanga impressa nella memoria collettiva è stata istituita una giornata di commemorazione. Vuole essere l’occasione per una presa di coscienza da parte dell’opinione pubblica delle ragioni storiche e delle conseguenze di un dramma troppo a lungo nascosto o negato. Si è trattato di un questo crimine contro l’umanità, che ha profondamente compromesso le relazioni tra Africa, Europa e Americhe, alimentando pregiudizi razziali e l’ideologia dell’intolleranza.


Come ha ribadito Koichiro Matsuura,  Direttore Generale UNESCO nel decennio 1999-2009,"Istituzionalizzare la memoria, impedire l’oblio, richiamare il ricordo di una tragedia lungamente occultata o sconosciuta e restituirle la collocazione che deve essere la sua nella coscienza degli uomini, è, in effetti, rispondere al nostro dovere di memoria".


La Giornata intende  anche sensibilizzare le persone sulle nuove schiavitù, che ancora oggi sopravvivono, nonostante il commercio di esseri umani sia vietato per legge in tutto il mondo.

(Tratto da https://news.missionidonbosco.org/23-agosto-giornata-internazionale-contro-la-schiavitù)