ASSEGNATE LE MELE D’ORO DEL XXVII PREMIO MARISA BELLISARIO

Tra i premiati anche suor Eugenia Bonetti  


Assegnate le Mele d'Oro della XXVII Edizione del Premio Marisa Bellisario, “Donne Ad Alta quota”, in calendario il 20 Giugno 2015 alle ore 15 presso lo Studio Rai Nomentano 5 di Roma e in onda su Raidue il 24 Giugno.

“Anche quest’anno – dichiara Lella Golfo, Presidente della Fondazione Bellisario - abbiamo fatto un ottimo lavoro, scegliendo le migliori energie e promesse del Paese. Le Mele d’Oro 2015 sono donne che hanno raggiunto grandi e importanti traguardi, rappresentano la speranza e il futuro della nostra economia, sono le migliori ambasciatrici nel mondo dell’Italia che produce e lavora. Per la prima volta abbiamo istituito il Premio “AZIENDA WOMEN FRIENDLY”. Riceverà la Mela d’Oro un’impresa che si è impegnata concretamente per far crescere professionalmente le dipendenti in un ambiente lavorativo che ne riconosce i meriti e ne condivide le problematiche.

E sono molto orgogliosa dell’Attestato “Mela Rosa” – continua Lella Golfo – consegnato a 226 Aziende Quotate con cui la Fondazione Marisa Bellisario ha voluto certificare il recepimento e la condivisione della Legge 120/2011 sulle Quote di Genere, valorizzando il talento femminile ai vertici delle Aziende”.

La Commissione Esaminatrice, presieduta da Antonio Catricalà, ha assegnato la Mela D’Oro 2015 per le Scienze e Nuove Tecnologie a Fabiola Gianotti, Direttore CERN; per l’Imprenditoria a Giovanna Furlanetto, Presidente Gruppo Furla, Francesca Lavazza, Amministratore Delegato della holding FinLav e Consigliere d’Amministrazione Lavazza Holding, Lisa Ferrarini, Presidente Assica e Consigliere Delegato Gruppo Agroalimentare Ferrarini; per il Management a Cristina Balbo, Responsabile Direzione Regionale Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria della Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo, Cristina Scocchia, Amministratore Delegato l’Oréal Italia, Marisa Golo, Amministratore Delegato Calzedonia; per le Istituzioni a Roberta Pinotti, Ministro della Difesa; per l’Informazione a Paola Saluzzi, Giornalista e conduttrice. Il Premio Internazionale è stato assegnato a Esperança Bias, già Ministro per le Risorse minerarie del Mozambico. Premio alla Religiosa a Suor Eugenia Bonetti, Presidente dell’Associazione “Slaves no more”. Premio Speciale a Rossella Orlandi, Direttore Agenzia delle Entrate. Il Premio alle Neolaureate in Ingegneria Informatica e Ingegneria Gestionale, grazie alle collaborazione di Lottomatica ed Enel è stato conferito a Giorgia Baroffio e Martina Botti. Il Germoglio d’Oro, è andato a Enrica Arena e Adriana Santanocito, Fondatrici di Orange Fiber, una start-up innovativa. Il Premio “Azienda Women Friendly” è stato assegnato a Vodafone.

Come ogni anno, il Premio Bellisario si avvale dell’Adesione della Presidenza della Repubblica e di un prestigioso Comitato d’Onore. Ne fanno parte la Presidente della Fondazione Marisa Bellisario, On. Lella Golfo, Franco Bassanini, Marina Berlusconi, Lorenzo Bini Smaghi, Antonio Catricalà, Sergio Dompé, Maria Bianca Farina, Carla Fendi, Gabriele Galateri Di Genola, Patrizia Grieco, Cristina Messa, Carlo Messina, Livia Pomodoro, Marco Sala, Anna Maria Tarantola, Luisa Todini, Donatella Treu, Umberto Veronesi.

A consegnare l’ambita Mela d’Oro rappresentanti del Governo, delle istituzioni, del mondo dell’economia e dello spettacolo. A condurre l’evento Maria Concetta Mattei e Federico Russo.

A far da colonna sonora alla manifestazione Malika Ayane, in anteprima assoluta con il brano “Blu”, pensato e scritto per tutte le donne della Fondazione Bellisario.

 

L'intervento

di Blessing Okoedion

alla Camera dei deputati

 

Tratta. Okoedion: «Ho superato il passato e trovato il coraggio per raccontare».

Leggi e vedi anche:

Sir, 12.06.2017

L'Osservatore Romano

Missioitalia

Radio Radicale

Suor Rita Giaretta

Casa Rut, Caserta

mons. Raffaele Nogaro

Vescovo emerito, Caserta

RITORNO. E RICOMINCIO

Su Italia Caritas, il reportage sul progetto di rimpatri assistiti di donne nigeriane vittime di tratta di SnM

 

Leggi il commento di

suor Eugenia Bonetti, presidente di Slaves no More

MIGRAZIONI E TRATTA

L'8 FEBBRAIO A MILANO

25 NOVEMBRE 2016

GIORNATA MONDIALE CONTRO LA VIOLENZA

SULLE DONNE

 

Leggi qui la riflessione

di suor Eugenia Bonetti

presidente di Slaves no More

6-12 NOVEMBRE 2016

LE DIECI PROPOSTE ANTI-TRATTA DEI MAGISTRATI

Eco del summit che si è tenuto in Vaticano il 3 e 4 giugno

A PRAYER FOR FREEDOM

UTERI IN AFFITTO

Slaves no More aderisce all'appello contro la schiavitù dell'utero in affitto

Leggi il testo e firma qui

L'articolo di Repubblica e il nostro commento su Avvenire

ANCHE L'EUROPA DICE NO

RROGETTO RIMPATRI

Tornate in Nigeria

tredici donne e dieci bambini

Per conoscere l'avanzamento

del nostro progetto clicca qui

INCUBO PONTE GALERIA

VITTIME DI TRATTA RIMPATRIATE DAL CIE

clicca qui

RAPPORTO USA 2015

SUL TRAFFICO DI PERSONE

REPORTAGE

Human trafficking:

The lives bought and sold

BBC, 28 July Guarda qui

Profughi. Prove tecniche

di integrazione

Jesus, sett. 2015 Guarda qui

ANALISI

Popoli in movimento

Sono 232 milioni i migranti

nel mondo. La maggior parte fugge

da guerre e violenze, oltre che dall'estrema povertà e da politiche irresponsabili. Un esodo senza fine

PRIMO PIANO

Un mondo di schiavi

La tratta di persone prende nuove drammatiche forme e interpella sempre più anche la Chiesa. Grazie a Papa Francesco, ma anche a tante religiose che operano con le vittime

Scrivici: slavesnomore@libero.it